10 CURIOSITA' SU BANKSY, IL PROTAGONISTA DELLA STREET ART!

Milano in Tour

29 Gennaio 2019

Nessun commento

10 Curiosità su Banksy, il protagonista della street-art!

Il 14 Febbraio andremo insieme a visitare la mostra “A Visual Protest. The art of Banksy” al Mudec di Milano

Scopriamo insieme 10 curiosità su questo artista-simbolo della street art, dall’identità misteriosa!

Banksy è uno degli artisti-simbolo della street art, ossia di quell’arte di strada che si manifesta, spesso illegalmente, in luoghi pubblici tramite murales.
Banksy, che nome strano! Ovviamente, questo non è il vero nome dell’artista, la cui vera identità rimane ad oggi sconosciuta.

Di solito quindi potete trovare le opere di Banksy su strade, muri e ponti di città in tutto il mondo, e soprattutto in Inghilterra, patria dell’artista.
Niente di più distante quindi di mostre e musei.
Nonostante questo, il Mudec di Milano ha organizzato una mostra sul celebre street artist: “A Visual Protest. The Art of Banksy”, ed è proprio lì che andremo insieme la sera del 14 Febbraio.

Per preparaci alla nostra visita, scopriamo insieme 10 curiosità su Banksy!

LA VERA (?) IDENTITA’

Lo street artist tiene gelosamente celata la sua vera identità, essenziale per tutelare la sua persona, in quanto il suo modo di operare sconfina nell’illegalità.
Si suppone che Bansky, in realtà, sia Robert Del Naja, frontman della band Massive Attack.
Il giornalista Craig Williams avrebbe infatti ricostruito, come in una sorta di puzzle, la possibile identità dell’artista incastrando le date dei concerti della band britannica con le apparizioni di opere sui muri delle città.

banksy curiosità mostra mudec milano

CRIMINAL MINDS

I criminologi della Queen Mary University di Londra hanno usato una tecnica di profilazione geografica per identificare la vera identità di Banksy. Questa  sarebbe secondo i loro studi quella dell’artista di strada Robin Gunningham, residente a Bristol.

I TEMI

Il lavoro di Banksy ha affrontato vari temi politici e sociali, tra cui guerra, anti-consumismo, antifascismo, anti-imperialismo, anti-autoritarismo, anarchia, nichilismo ed esistenzialismo. Inoltre, le componenti della condizione umana che le sue opere comunemente criticano sono avidità, povertà, ipocrisia, noia, disperazione ed alienazione.

banksy curiosità mostra Mudec Milano

EXISTENCILIST

Banksy si definisce un existencilist, dal titolo della sua più famosa mostra a Los Angeles.
Existencilism è un gioco di parole tra “esistenzialismo” e “stencil”.
La sua arte urbana ha infatti, come caratteristica, la linearità delle figure ed una discordanza insita nella rappresentazione stessa, come in No Ball Games o in The Mild Mild West.

LO STENCIL

In gioventù, a causa della lentezza nella realizzazione dei murales, Banksy fu arrestato varie volte.
Per questo, la sua tecnica favorita è diventata quella dello stencil, molto più veloce ed economica.
Ogni stencil  è una maschera normografica, di solito in cartoncino, che permette la creazione di una forma di un solo colore.
Per creare immagini a più colori è necessario predisporre maschere apposite per ognuno, applicandole in fasi successive sulla superficie prescelta. Questa tecnica di stampa con stencil è chiamata ciclostile.

banksy curiosità mostra Mudec Milano

LA PRIMA VOLTA

Il primo grande murale in esterni di Banksy è The Mild Mild West, dipinto nel 1997 per coprire una pubblicità nel quartiere di Stokes Croft. Raffigura un orsacchiotto che lancia un cocktail molotov a tre poliziotti in tenuta antisommossa: è il simbolo delle tante rivolte che hanno segnato la storia anche recente di Bristol (l’orsetto rappresenterebbe proprio i bristoliani).

banksy curiosità mostra mudec milano

I QUADRI MODIFICATI

All’inizio della sua carriera, Banksy divenne famoso attaccando i propri quadri all’interno di importanti musei.
Come? Travestito, si recava con la sua stampa in una sala scelta accuratamente per la posizione strategica, appendeva il suo quadro su una parete semivuota e fuggiva.
In quel periodo, i soggetti favoriti da Banksy erano infatti opere classiche modificate a suo modo!

NAPOLI NEL CUORE

Nel settembre 2004, a Napoli, è apparsa la Madonna con la pistola, opera regalo di Bansky alla città, oggi preservata da un vetro protettivo in via Gerolomini.
In quei giorni, il Napoli Calcio giocava una partita di serie C1 con il Cittadella: Del Naja è nato a Bristol, da padre di origini napoletane e fervente tifoso degli azzurri partenopei.

banksy curiosità mostra Mudec Milano

FONTE DI ISPIRAZIONE

Banksy deve molto all’artista di strada francese Blek Le Rat, uno dei pionieri della street art. Da lui ha derivato l’uso dello stencil e il carattere del topo (rat, in francese), ora considerato rappresentativo del suo lavoro.

VUOI COMPRARE UN’OPERA DI BANKSY?

Banksy non vende fotografie o riproduzioni dei suoi graffiti di strada, ma i banditori d’aste hanno tentato di vendere la sua arte sul posto, lasciando il problema della rimozione nelle mani del vincitore dell’asta.

NOI VISITEREMO LA MOSTRA DI BANKSY LA SERA DI SAN VALENTINO, IL 14 FEBBRAIO!

SE VUOI ESSERE DEI NOSTRI, TROVI LE INFORMAZIONI E IL MODULO DI ISCRIZIONE QUI:  https://goo.gl/oG7cwC

Alle prossime curiosità!

Paola – Milano In Tour

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

visite guidate milano in tour